Tradizione & Eventi

La tradizione abruzzese si fonda sulla convivenza di riti di devozione cristiana e antichi culti pagani, spesso legati al mondo rurale e che coinvolgono l'intera comunità dei vari paesi che si trovano sul territorio.
Il calendario delle manifestazioni più importanti si apre ufficialmente nella settimana di Pasqua e si conclude a fine anno.
Tra le ricorrenze più celebri:

  • "La Madonna che scappa", a Sulmona – la Vergine in processione corre incontro al figlio Risorto;
  • "Le Farchie" a Fara Filiorum Petri e i "Faugni" ad Atri - festa in onore di S. Antonio Abate durante la quale  si dà fuoco a fasci di canne di oltre un metro di larghezza e dieci di altezza durante la notte.
  • "La Festa dei Serpari" e tante altre rappresentazioni legate al culto di S. Domenico – la statua del santo in processione viene ricoperta di serpi che quel giorno sono innocue.
  • "La festa di San Zopito" di Loreto Aprutino – rito pagano associato alla festa patronale della genuflessione del bue davanti alla statua del santo.

ARTIGIANATO ARTISTICO TRADIZIONALE

Ceramica: Castelli.
Oro ed Argento: Pescocostanzo, Scanno, Guardiagrele, Orsogna, Sulmona, L'Aquila, Casoli.
Rame e Ferro battuto: Pescocostanzo, Lanciano, Ortona, Vasto, Scanno, Tossicia.
Pietra: Lettomanoppello, Pretoro, Pennapiedimonte, Pacentro.
Tessuti:  Taranta Peligna, Pescocostanzo, Scanno.

ENOGASTRONOMIA e PRODOTTI TIPICI

La gastronomia abruzzese viene da lontano, da secoli di esperienza nel coltivare, allevare e lavorare le materie prime. Piatti semplici che ancora oggi vengono tramandati, secondo le ricette originarie, di generazione in generazione.
Molti prodotti tipici regionali sono molto conosciuti e apprezzati anche all’estero, si pensi agli eccellenti vini Montepulciano e Trebbiano, esportati in tutto il mondo, agli olii e a tante altre leccornie.

LIQUORI

Le erbe delle montagne abruzzesi consentono di produrre distillati di ottima qualità. Quello più conosciuto e forte (72°) è sicuramente il Centerbe cui si affiancano la Genziana e la Ratafià.

DOLCI E MIELE

L'Abruzzo è un forte produttore di miele, raccolto un po’ in tutta la regione. Ottimo e profumato, viene aromatizzato anche con timo, castagno e acacia.
I dolci della tradizione regionale sono tanti per ogni provincia. Tra i più celebri si annoverano i mostaccioli, le neole, i bocconotti, le sise delle monache, i confetti di Sulmona e così via.

ZAFFERANO

Lo zafferano viene prodotto prevalentemente nell'altopiano di Navelli, ricco di storia e di castelli, considerato dagli esperti il migliore al mondo.

TARTUFI

La regione Abruzzo vanta una produzione e tradizione tartuficola molto pregiata tanto è vero che è il fornitore "occulto" di mercati storicamente affermarti quali Alba e Norcia. Ora sta cercando di affermare la propria identità di terra di produzione d'eccellenza.

VEGETALI

Diversi sono i legumi, cereali e vegetali autoctoni che si coltivano in Abruzzo come il farro, la solina, le lenticchie di Santo Stefano, la cicerchia di Navelli, l'aglio rosso di Sulmona. Nella fascia pedemontana esiste anche una folta varietà di funghi .

SALUMI

L'allevamento suino ha una lunga tradizione in Abruzzo e la lavorazione del maiale consente la preparazione di prosciutti di montagna ed una vasta scelta di salumi, a cominciare dalle salsicce con la variante al fegato. I salumi più rinomati sono il salame dell'Aquila, la mortadella di Campotosto e la ventricina.

FORMAGGI

La pastorizia è stata per millenni l'attività economica principale della regione e ancora oggi la produzione di formaggi rappresenta un'eccellenza tra i prodotti tipici. La forma di allevamento più diffuso è quello ovino: prelibato è il pecorino abruzzese fresco o stagionato che accompagna in mille proposte diverse i tanti piatti della tradizione. Ricordiamo poi la ricotta di pecora, la giuncata, i formaggi caprini e tante altre specialità.

OLII

Una caratteristica fondamentale della fascia collinare abruzzese è quella di essere ben coltivata e rallegrata dai filari dei vitigni e dalle inconfondibili sagome delle piante d'ulivo dalle quali si produce un olio extra vergine DOP di qualità, capace di ricevere premi nelle varie rassegne e concorsi nazionali ed internazionali, come il “Sol” di Verona. Tre sono gli olii DOP, originari delle zone olivicole per eccellenza: Aprutino-Pescarese, Colline Teatine, Colline Teramane-Pretuziano.

VINI

Tra i pregiati vitigni abruzzesi, disseminati un po’ in tutta la Regione e premiati con tanti riconoscimenti (denominazioni DOC e DOGC), sono da annoverare il Trebbiamo D'Abruzzo per i bianchi e il Montepulciano D'Abruzzo per i rossi. Di più recente riscoperta sono la Passerina, il Pecorino e la Cococciola. Un altro bel recupero è il vino cotto, perfetto per accompagnare i dessert.

Regione Abruzzo

Comune di Pineto

Area marina protetta Torre del Cerrano

Riserva dei Calanchi di Atri

Bandiera Blu

Guida Michelin

Free Wi-Fi